20TDIEU_QQ_Propilote-2D_illustration_pace111-d.jpg.ximg.l_12_m.smart

Gli optional più tecnologici

Acquistare un veicolo per sé e la propria famiglia, è un investimento che deve essere affrontato in modo consapevole: la nostra auto ci accompagnerà per diversi anni ed è fondamentale saper scegliere quella perfetta per le proprie esigenze.

 

Molto spesso, sperando in un apparente risparmio, si sceglie di rinunciare a ciò che si ritiene “superfluo” come gli optional. In realtà, quando si compra un’auto è importante tener presente che, saper scegliere gli optional più adatti alle proprie esigenze, permette di personalizzare l’auto e renderla davvero “su misura”.

 

È sempre più comune trovare veicoli full optional o che presentino molti accessori “di serie”: innovazioni o comfort che sono diventati oramai irrinunciabili per molti. Esiste, però, un’ampia lista di novità e servizi, che è bene conoscere, perché hanno il potere di migliorare la nostra sicurezza, il nostro comfort e anche la nostra esperienza alla guida a 360°.

 

In questo articolo vi consigliamo 6 tra gli optional più tecnologici esistenti, in questo momento, sul mercato:

 

1.    Head-up Display

Il visore dell’head-up display crea una versione olografica delle informazioni presenti sul cruscotto, sfruttando una lente convessa che riflette le immagini generate da un piccolo dispositivo. Questo sistema dà l’impressione che le informazioni “fluttuino” in aria. Sfruttare l’head-up display può servire per tenere traccia di tutte le informazioni visibili dalla postazione di guida come velocità massima, limiti, musica in riproduzione, etc…

La Nissan ha presentato per la prima volta questa tecnologia sul nuovo Qashqai rendendola più intuitiva rispetto ai competitor.

 

2.    Cruise control adattivo

Il cruise control adattivo, è un sistema elettronico di controllo che regola la velocità del veicolo mantenendo automaticamente una distanza di sicurezza dai veicoli che lo precedono. Il controllo si basa sulle informazioni fornite dai sensori di bordo. Un radar, un rilevatore laser o una telecamera permettono al dispositivo di frenare l’automobile nel momento in cui si sta avvicinando ad un altro veicolo che lo precede, per poi accelerare quando il traffico inizia a scorrere. Questa tecnologia è presente su tutti i modelli Nissan già da diversi anni.

 

3.    Controllo di Corsia

Il Lane assist limita il rischio di uscite involontarie dalla corsia di marcia.

Le tecnologie che intervengono per mantenere l’auto in corsia, emettono un allarme e si disattivano se non rilevano la presenza di almeno una mano sul volante e la partecipazione attiva del pilota alla guida. Nissan è stata pioniera di questa tecnologia e oggi i risultati sugli ultimi modelli sono davvero interessanti.

 

4.    Park Assist

Il Park Assist consente di effettuare manovre di parcheggio senza toccare il volante. Dopo che il guidatore avrà attivato il sistema, verrà assistito in tutte le manovre, da quelle di avvicinamento al parcheggio alla manovra finale. Il sistema monitora lo spazio libero tra le auto già parcheggiate mentre la vettura è in fase di avvicinamento. Nel caso in cui dovesse essere individuato lo spazio sufficiente per effettuare il parcheggio, la vettura verrà collocata nella posizione più accessibile per iniziare le manovre. Tale tecnologia ha raggiunto interessanti livelli di affidabilità soprattutto nell’auto elettrica per eccellenza di Nissan ovvero la nuova Leaf.

5.    Monitoraggio degli angoli ciechi

Attraverso una videocamera o un radar si tiene sotto controllo ciò che il guidatore non riesce a visualizzare nell’area laterale immediatamente retrostante al proprio veicolo.

Se si dovesse cambiare direzione ed un potenziale pericolo di collisione venisse rilevato, il sistema generalmente può: mostrare un allarme visivo (spesso sullo specchietto), far partire un allarme sonoro oppure innescare una vibrazione sul volante. La tecnologia in questione merita di essere provata sulla nuova Nissan Juke.

 

6.    Sistema Keyless

È una soluzione comoda e pratica che consente di non usare le chiavi dell’auto.

Basta avere un telecomando, una tessera oppure il proprio smartphone e l’automobile, automaticamente, sbloccherà le serrature. Il sistema funziona attraverso segnali radio, migliorando la sicurezza dell’auto contro i furti, inoltre è possibile anche avviare il motore attraverso la pressione di un bottone, la combinazione di pedali oppure appoggiando la tessera in uno scomparto apposito. Il sistema è ormai presente su tante auto, ma il nuovo Qashqai è davvero rivoluzionario.

Discovery-finance_product3

Perché scegliere il finanziamento in concessionaria?

Comprare un’auto non è una spesa da tutti i giorni.

Alla luce dei tempi che stiamo vivendo, scegliere di comprare una nuova auto, è una spesa che va ponderata e valutata in ogni dettaglio.

 

Se, fino a qualche decennio fa, le famiglie riuscivano a risparmiare qualche anno per poter godere della loro nuova automobile, comprandola in un’unica soluzione, oggi, a causa della crisi economica e dal costo medio della vita, si fa fatica a mettere da parte il prezzo giusto per acquistare subito un bene di valore, ma quanto mai necessario, come un’auto.

 

Per questa ragione, in tali circostanze, la naturale conseguenza è, per molti, iniziare a valutare la possibilità di richiedere un prestito al fine di ottenere le somme necessarie per le proprie esigenze.

 

Diventa quindi importante, se non fondamentale, conoscere tutte le possibilità di finanziamento per l’acquisto di un’auto, sia a rate che in altre soluzioni, in modo da poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Come scegliere il miglior prestito, quindi?

Le opzioni possibili sono soprattutto due: il prestito finalizzato all’acquisto di un veicolo, che si ottiene direttamente in concessionaria, o il prestito personale da richiedere presso una banca.

 

Il prestito auto è dedicato proprio all’acquisto di un bene mobile di enorme utilità nella vita di tutti i giorni, probabilmente tra le spese più importanti dopo quelle per la prima casa. Poiché si tratta di un investimento consistente che, a seconda del modello, prevede un esborso di denaro non trascurabile.

 

La procedura per il finanziamento stipulato presso un istituto di credito ha il vantaggio di essere molto flessibile e di trovarsi in un mercato ricco di offerte: il compratore ha facoltà di scegliere personalmente l’ente finanziario a cui rivolgersi per ottenere la liquidità necessaria all’acquisto di un’auto, sia nuova che usata. Questa abbondanza di offerta però, può essere controproducente perché l’acquirente potrebbe perdersi nella giungla di proposte che, spesso, mascherate da imperdibili offerte, celano poche garanzie e alti tassi d’interesse.

 

I finanziamenti presso i concessionari, invece, garantiscono diversi vantaggi:

 

  1. Prestito finalizzato

Il finanziamento ottenuto dalla concessionaria rientra nei cosiddetti prestiti finalizzati,

ovvero un supporto economico che si ottiene direttamente nel punto vendita e che può coprire anche il 100% della somma totale e svilupparsi fino a 7 anni;

 

  1. Tassi vantaggiosi

I tassi di interesse saranno decisamente vantaggiosi rispetto alla società di prestiti dato che ricevere la commissione di quest’ultimo sarà l’interesse della concessionaria che in molti casi ribalta parte della cifra sul cliente le sue stesse commissioni per garantirgli un migliore sconto;

 

  1. Richiesta di minori garanzie

La concessionaria richiede minori garanzie rispetto alla finanziaria, tra i requisiti richiesti, bastano la maggiore età e una situazione reddituale sostenibile;

 

  1. Evitare la burocrazia

Facendo la concessionaria da intermediaria, i documenti e tutti ciò che ne deriva sono gestiti dal punto vendita, quindi nessuna carta per il cliente;

 

  1. Soluzioni su misura

Il concessionario conosce le specifiche esigenze del cliente, segue, gestisce, rimodula rate e accordi, per trovare le soluzioni su misura perfette.

 

L’Automaster, infatti, è una delle migliori concessionarie presenti sul territorio per quanto riguarda i prestiti su misura per i propri clienti.

Contando su una storicità rara in Italia, ovvero quasi 40 anni di storia, l’Automaster, è in grado di fornire promozioni non solo sulle auto, ma sugli stessi finanziamenti presentando e garantendo per i propri clienti nei confronti delle finanziarie con cui abitualmente lavora.

 

Parola d’ordine sicurezza e trasparenza!

20TDIEU_QQ_led-headlamp_LHD_pace103-d.jpg.ximg.l_12_m.smart

Come scegliere l’auto perfetta

Devi acquistare un’auto e non sai quale scegliere? Questo articolo ti darà dei consigli indispensabili per la scelta e l’acquisto della tua nuova auto.

Il mercato automobilistico offre una vasta gamma di auto molto diverse tra loro, per questo la scelta diventa sempre più difficile e si è sempre più indecisi su quale sia l’auto ideale da acquistare.

Prima dell’acquisto di un’auto, ognuno di noi si pone delle domande a cui proveremo a dare risposte in questo articolo, fornendo consigli che potrebbero tornare utili ai possibili acquirenti.

‘’Qual è la mia auto ideale?’’

Innanzitutto, è importante individuare un tipo di auto ideale attraverso delle ricerche in internet o nelle stesse concessionarie, visionando e testando i diversi modelli disponibili, per avere una prima idea del design dell’auto. In secondo luogo, è importante capire quale marchio può offrirti i comfort di cui necessiti o che almeno si avvicini di più alla tua idea di auto.

‘’Quali sono le mie esigenze?’’ 

Questa è la domanda più banale ma anche la più importante da porsi prima di scegliere un’auto nuova. È importante che l’auto soddisfi le tue esigenze, ma soprattutto accompagni e rispecchi il tuo stile di vita. Prima di tutto, è necessario valutare l’uso quotidiano che si fa dell’auto, anche per capire la tipologia più conveniente (es.: ibrida, elettrica, a benzina) per poter ottimizzare i costi e ridurre i consumi.

Hai bisogno di un’utilitaria (City Car), pratica per i tuoi spostamenti quotidiani frequenti, o di un’auto che ti permetta di affrontare viaggi più lunghi?

 

Ecco i nostri consigli per orientarti al meglio tra queste due possibilità di scelta.

I vantaggi di un’utilitaria

L’utilitaria, meglio conosciuta come ‘’City Car’’, è un’auto compatta e spesso di piccole dimensioni. È ideale per gli spostamenti rapidi ed è molto semplice da manovrare, soprattutto per la leggerezza del volante. Pratica soprattutto in città e per coloro che vanno sempre di fretta. È comoda da parcheggiare ed offre i comfort indispensabili per le necessità giornaliere ma di  spostamenti brevi.

Nissan MICRA: la City Car Hi-Tech

In meno di 4 metri, con il suo stile unico e i dettagli ricchi di carattere, la Nissan Micra combina un design audace alla versatilità di una city car 5 porte: una scelta perfetta per la città!

Di qualità superiore sia negli interni che negli esterni, ti stupirà di sicuro e potrai acquistarla approfittando degli ecoincentivi Nissan: sarà tua con € 6.600 di ecoincentivo [anziché € 5.500], eco-bonus, finanziamento Intelligent Buy e rottamazione TAN 5,99%, TAEG 7,5% – e solo da noi, 5 anni di garanzia.

Se, invece, ami affrontare viaggi più lunghi, è preferibile scegliere un’auto ancor più spaziosa.

Perché scegliere un SUV

Il SUV, a differenza delle City Car, ti offre spazi più ampi e ti permette di spostarti comodamente godendo di ancora più comfort. Inoltre, ti consente di viaggiare da solo o con tutta la famiglia nella massima comodità, senza che nessuno debba sacrificarsi in spazi piccoli. Sicuramente ti offrirà più assistenza per le tue necessità.

Per il 2021, Nissan lancia la terza generazione del Qashqai, il SUV-crossover che ha fatto la storia dell’auto.

Solo motori elettrificati e niente diesel: perché acquistare il nuovo Qashqai

Qashqai, icona di design da sempre, ridefinisce nuovamente la visione di crossover con le sue linee eleganti, la distintiva illuminazione a LED e raffinati cerchi in lega da 20″. E ora, anche la più ampia scelta di colori di sempre: con il Nuovo Qashqai, non rischierai mai di confonderti tra la massa.

Ricercato nei dettagli e funzionale in tutto, il Qashqai 2021 ti garantisce emozione, performance e massima efficienza alla guida, grazie alla nuova motorizzazione Mild Hybrid. Vi avevamo parlato dell’importanza dei motori ibridi qui: comprare un’auto con motorizzazione alternativa è una scelta eco e conveniente, per risparmiare sui tragitti mantenendo le migliori prestazioni di guida.

20-nissan-Leaf-charging-private-garage-20tdieulhdpace104

Auto ibride: quali sono e come funzionano

I motori più convenienti

Dal ridotto impatto ambientale alle agevolazioni fiscali: per chi acquista questo tipo di veicoli, i motivi per scegliere di acquistare un’auto con una motorizzazione alternativa sono davvero tantissimi!

Negli ultimi anni, è diventata una scelta sempre più comune tra gli acquirenti. Cosa significa quindi acquistare un’auto con un motore alternativo?

Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra le varie tipologie appartenenti a questa categoria:

Mild Hybrid

Le vetture appartenenti a questa categoria sono dotate di un sistema semplice ma efficace, dove la parte elettrica del motore entra in funzione esclusivamente in alcune fasi di utilizzo.

Full Hybrid

Il motore elettrico di cui sono dotate le auto che rientrano in questo gruppo può essere sfruttato in ogni momento e viene ricaricato durante la fase di decelerazione, con l’intervento del motore termico. Questo sistema permette di procedere anche senza sfruttare il motore principale non elettrico.

Plug-in Hybrid

Le batterie delle auto con questo tipo di motore sono molto potenti e consentono un’autonomia di qualche decina di km senza sfruttare il carburante ma, per poterle ricaricare, vi è la necessità di sfruttare un cavo di alimentazione, a meno che non si abbia bisogno solo di una carica parziale: in quel caso, la ricarica avviene con la decelerazione del veicolo e il motore termico sopracitati.

Micro Hybrid

Le auto appartenenti a questa categoria non sono considerabili delle vere e proprie ibride in quanto non presentano un motore elettrico, ma sono dotate comunque di un sistema che aiuta a ridurre il consumo di carburante fino al 15%.

Le auto ibride sono le più sperimentali del mercato, una tipologia che si sta evolvendo sempre di più con gli anni, ma se non vuoi acquistarne una adesso, c’è comunque una scelta di auto ugualmente innovativa che può aiutarti a risparmiare sui tragitti e a consumare meno ovvero le auto a GPL.

Per evitare spiacevoli inconvenienti conviene optare sempre per un motore a GPL di serie, ovvero montato direttamente dalla fabbrica. Le auto di questo tipo garantiscono consumi bassissimi e sono ideali in città.

La Nissan in questo caso propone una delle migliori di categorie Micra GPL.

Con motore a doppia alimentazione Benzina e GPL, progettata per venire incontro alle tue esigenze di mobilità sia in città che nelle lunghe percorrenze, con Micra GPL tieni sempre sotto controllo costi di gestione ed emissioni: una scelta eco, con le migliori prestazioni di guida. Con un pieno si percorrono circa 1000 km!

Chiamaci per ulteriori informazioni e scoprire gli incentivi oggi disponibili.

Nissan-Leaf-gamma-italiana-apertura-1-1110x577

Perché scegliere l’elettrico?

Per tante persone la mobilità elettrica è ancora un mondo lontano, quasi futuristico, sul quale si sente e si legge un po’ di tutto. La verità è che l’auto elettrica si appresta a diventare l’auto del futuro.
Le auto elettriche presentano numerosi vantaggi, in questo articoli cercheremo di analizzarli tutti dettagliatamente.

 Fanno bene all’ambiente
Problemi di salute, danni alla fauna selvatica, piogge acide, riscaldamento globale e gli effetti nocivi dell’inquinamento atmosferico sono solo alcune delle condizioni con cui dobbiamo convivere dopo anni di sfruttamento irrazionale di risorse ambientali ed utilizzo smodato di agenti inquinanti. Al giorno d’oggi si sta lavorando verso un modello di vita più sostenibile ed eco friendly. L’auto elettrica è una soluzione sostenibile perché ha performance ambientali già oggi migliori di tutte le alternative disponibili sia in termini di emissioni di CO2 che di inquinanti, essendo l’unica tecnologia che consente la totale eliminazione delle emissioni locali di ossidi di azoto (NOx) e polveri sottili (PM) durante la guida. Inoltre, lo scarso livello di rumore dei veicoli elettrici migliora le condizioni di inquinamento acustico ed evita la realizzazione di barriere fonoassorbenti. Anche pensando ad un rumore artificiale, al fine di avvertire i non vedenti e i pedoni, la soglia di fastidio provocata dal traffico diminuisce sensibilmente.

• Hanno un’autonomia adeguata ai trasferimenti medi giornalieri
A oggi, la prima domanda che tutti rivolgono è: “quanto dura la batteria?”. I fattori di durata reale della batteria cambiano, ovviamente, dal modello dell’auto, delle condizioni stradali, dei percorsi stradali. Tutti i veicoli elettrici, al momento, hanno risposto positivamente ai test garantendo un’autonomia adeguata ai trasferimenti medi giornalieri.

• Sconti e incentivi
Avere un veicolo elettrico diventa ancora più vantaggioso grazie ai benefici fiscali, oltre che per i costi inferiori di gestione. In moltissimi casi sono previste sovvenzioni e sgravi fiscali sulle auto elettriche, l’accesso a una corsia riservata, sconti sui pedaggi d’ingresso nelle città e a molto altro.

• Hanno un prezzo sempre più accessibile e costi ridotti di gestione e manutenzione 
L’elettricità costa molto meno della benzina o del diesel. Ma quando si passa all’elettrico non si abbandonano solo i costi del carburante. Considerando tutto il tempo e il denaro risparmiati ci si libera dei cambi d’olio, della messa a punto e dei test sulle emissioni. Con meno parti in movimento, ovviamente ci sono meno cose di cui preoccuparsi.

GENEVA, SWITZERLAND - MARCH 06:  is seen during the 83rd Geneva Motor Show on March 6, 2013 in Geneva, Switzerland. Held annually with more than 130 product premiers from the auto industry unveiled this year, the Geneva Motor Show is one of the world's five most important auto shows.  (Photo by Harold Cunningham/Getty Images)

I pro e i contro dell’acquistare auto elettriche

L’auto elettrica conviene davvero? Quanto conviene la mobilità del futuro? Scopriamo i vantaggi e gli svantaggi di scegliere le auto elettriche nel 2019.

L’opinione è praticamente unanime: le auto elettriche stanno per diventare i mezzi di trasporto più diffusi al mondo, con tempistiche soltanto pronosticabili che possono oscillare tra uno o più decenni per la transizione. Ci sono però, ancora molte perplessità per gli acquirenti.

Ecco, perciò,  una serie di ragioni a favore e a sfavore, che consentono di valutare la convenienza delle auto a batteria, iniziamo dai “contro”.

  1. Il prezzo ancora alto, anche se, con gli incentivi statali, può scendere sensibilmente.

Con gli Ecobonus, l’automobilista può risparmiare 4mila euro (senza rottamazione) o 6mila euro con veicolo da rottamare, ma anche con gli incentivi, il costo di partenza delle auto elettriche resta comunque più alto rispetto agli equivalenti con motore termico o a gas.

  1. Incognita batterie

Nonostante la capacità della batteria dei veicoli stia crescendo, le autonomie non sono ancora molto attraenti, soprattutto nel segmento delle auto di massa. Queste sono destinate a migliorare, in una crescita inversa al costo, che invece dovrebbe iniziare ad abbassarsi intorno al 2024, con conseguente calo dei prezzi delle auto.

  1. Costi di manutenzione

Chi decide di acquistare un’auto elettrica sa che per la manutenzione avrà praticamente le stesse spese di un’auto con motore termico. In realtà, le componenti di un motore a batteria sono molte in meno rispetto ai motori a benzina, ma essendo tecnologicamente più avanzate potrebbero comportare costi di riparazione anche più alti.

Analizziamo, invece, i “pro”:

  1. I consumi

I consumi sono molto inferiori a quelli di un’auto tradizionale. Questo grazie alla maggior efficienza del motore elettrico. In altre parole, ogni unità di energia incamerata nella batteria si trasmette alle ruote quasi interamente (90%, con solo un 10% di dispersione) mentre per i carburanti il rapporto scende fra il 25 e il 40% al massimo.

  1. Gli incentivi

L’auto elettrica gode di agevolazioni alla circolazione. Quasi tutte le grandi città italiane consentono ai veicoli Ev di accedere e circolare liberamente nei centri storici (eccetto le aree pedonalizzate) e senza spese per l’accesso dove le aree ZTL siano a pagamento. Inoltre, in molte città è prevista anche l’esenzione dal pagamento del parcheggio che comunque è gratuito negli appositi spazi riservati durante la ricarica delle batterie.

  1. Fa bene all’ambiente

Le auto elettriche non emettono gas tossici, in particolare il biossido di azoto (NO2) prodotto dalla combustione di idrocarburi e non emettono polveri sottili (PM 3, PM 5 e PM 10), o ne emettono in misura enormemente minore rispetto alle auto termiche.

In conclusione possiamo dire che a parità di segmento, ipotizzando una berlina compatta senza troppe pretese, le auto elettriche costano il 20% in più delle normali, ma che considerato il prezzo delle ricariche nei prossimi 10 anni il prezzo delle auto a batteria dovrebbe adeguarsi a quello attuale delle vetture Diesel.

car-1245706_960_720-960x577

Consigli utili per acquistare un usato sicuro

Vuoi cambiare auto senza spendere troppo? Puoi orientarti verso un’auto usata. Ma come sceglierla in sicurezza? Ecco qualche consiglio per l’acquisto di una vettura usata.

Quando pensiamo all’acquisto di un’auto ognuno ha le sue convinzioni, preferenze e scelte prioritarie. A volte cambiare vettura è una necessità e i motivi possono essere i più disparati: la famiglia si è allargata, un cambio di lavoro oppure perché la propria quattro ruote è così vecchia che stai quasi per pagare l’assicurazione per le auto storiche.
L’acquisto di una vettura usata ha tanti vantaggi, oggi più che mai grazie allo sviluppo di portali di vendita online che permettono all’automobilista di informarsi su caratteristiche estetiche e meccaniche spendendo meno rispetto a un veicolo nuovo. Ma non è così facile. Per molti vuol dire ricerche infinite, buchi nell’acqua. A volte anche vere e proprie frodi. Rischioso o conveniente che sia, l’acquisto di un’auto usata richiede degli accorgimenti per quanto riguarda le pratiche.

Ecco una lista di consigli da mettere in pratica quando si decide di acquistare un veicolo usato.

1) REALI ESIGENZE Il primo passaggio utile per chi vuole comprare un’auto usata è avere le idee chiare sulle reali esigenze. Definisci un budget preciso e concentra le tue ricerche verso gli annunci e i concessionari che possono soddisfare la tua necessità. Acquistare un’auto usata è un’arte, ma la base è puro pragmatismo.

2) BUONI AFFARI, NON REGALI Con tutte le probabilità, un prezzo stracciato, nasconde una truffa. Solitamente si tratta di auto che si riconoscono perché anno d’immatricolazione e chilometraggio sono simili al nuovo mentre il prezzo assomiglia a quello di una vettura sfruttata fino in fondo. Oltretutto, spesso, le auto messe in vendita in questo modo hanno una descrizione scarna e  foto poco pertinenti e poco professionali.  Probabilmente molti di voi si saranno già imbattuti in questo tipo di annuncio e sembra cosa scontata, ma se queste inserzioni continuano a circolare in rete purtroppo significa che c’è ancora chi ne rimane vittima.

3) VERIFICATE I CHILOMETRI, MA ANCHE I TAGLIANDI Se siete determinanti a portarvi a casa un buon affare datevi una regola: i tagliandi devono sempre essere presenti e certificati, sia che si tratti di un privato che di un venditore. Se i chilometri sono reali e non contraffatti, come abbiamo visto in uno degli ultimi articoli, la vettura è sempre stata controllata come consigliato dal costruttore, probabilmente verserà in buono stato a prescindere dal chilometraggio.

4) PROVARE PER CREDERE Ricordatevi sempre di provare l’auto prima di acquistarla, potreste essere sorpresi in più di un aspetto. Anche se conoscete già tutto di una vettura è bene prendersi il proprio tempo per salire, saggiare i materiali, la seduta e la dotazione. Poi accendere l’auto e farci un giro per testare cambio, frizione, motore, freni e sospensioni.

PERCHÉ SCEGLIERE IL CONCESSIONARIO?
Questa è la domanda chiave: meglio acquistare un’auto usata da un rivenditore oppure da un privato? Rintracciare l’auto dei sogni non è più così impossibile. Le numerose piattaforme online non solo permettono di sbirciare tra migliaia di offerte mettendo a confronto anche lo stesso modello di auto, ma mettono in contatto diretto con il venditore.

 

Comprare da un privato ha i suoi vantaggi economici: quasi sempre il prezzo dell’auto è più basso di quello offerto dalla concessionaria, ma bisogna fare molta più attenzione. Prenditi tutto il tempo necessario a valutare il veicolo, fai domande pertinenti all’utilizzo e alla storia del mezzo. Acquistare un veicolo usato dal concessionario, che aderisce al sistema usato garantito, può essere molto più rassicurante. Il rischio è minore, le garanzie offerte maggiori ed è facile trovare auto usate a Km 0. Per legge i concessionari che vendono auto usate devo garantire il mezzo venduto almeno per almeno un anno dalla consegna. Sono coperte le riparazioni dei guasti e nei casi peggiori garantire la sostituzione delle vettura. Ricorda che un prezzo vantaggioso può nascondere spese extra in termini di controllo dal
meccanico, riparazioni o tagliando senza dimenticare i costi del passaggio di proprietà. Prima concludere quindi cerca di avere numeri certi in mano.

Tra i vantaggi di acquistare la propria auto in concessionario, infatti, c’è la garanzia sull’auto e l’assistenza post vendita. Nei confronti di un privato non avrete alcuna garanzia e, nel malaugurato caso di un guasto, potrete solamente rimediare di tasca vostra​: la formula “vista e piaciuta” è splendida per chi vende, ma non certo per chi compra. Un venditore serio invece sa bene quanto l’assistenza sia fondamentale per ogni cliente e cercherà di offrirvi il miglior servizio di manutenzione possibile. Sul motore per legge c’è anche la garanzia di un anno. Se poi comprate la vostra vettura usata da un concessionario che tratta la marca avrete una garanzia in più​, utilizzando ricambi originali ed avendo meccanici che hanno seguito corsi di formazione su ogni modello della propria marca​.